La preferenza che ci fa cantare

 

Dopo la prima notte a Madonna di Campiglio, la mattina si può cantare così…

La preferenza (testo e musica di Paolo Amelio)

Che facevo qui, qui su un angolo del mondo?
Aspettavo chi,
chi avesse in fondo lo stesso desiderio.
Desiderio che non aveva volto e nome,
non sapevo neanche come,
né se in un seme il fiore c’è.
Ma tu hai preferito me
fra tutti quelli che hai incontrato,
fra tutti i figli del creato,
che hanno abitato la terra, il mare e il ciel.
E tutto è nuovo adesso che
mi hai detto che mi sei amico,
prezioso agli occhi tuoi perché
hai preferito, hai preferito me.
Ora siamo qui, qui su un angolo del mondo,
mi racconti di
tutte le cose che hai visto tu volando.
Quando partirai, io farò da sentinella,
certo che la vita è bella,
che in ogni seme un fiore c’è.

 

 

Leggi e sfoglia il Diario di bordo della “Vacanzina 2017