In memoria di Giacomo Fanfani

In memoria di Giacomo Fanfani

GiacomoIl 12 aprile 2012 è il dies natalis del nostro caro Giacomo, scomparso in un incidente stradale, la mattina di quel giorno, mentre stava venendo a scuola.
La sua memoria, da allora, accompagna alunni e professori del nostro istituto.
Lo ricordiamo nella preghiera e nella Santa Messa che verrà celebrata Martedì 12 aprile p.v. alle ore 21 nella Parrocchia di Cerro Maggiore.
Lo ricordiamo anche con le parole che la zia Cristina ci ha inviato.

“Io e Jack siamo diventati amici il 12 di Aprile del 2012. Certo anche prima c’era un grande affetto come naturale tra zia e nipote, ma l’amicizia è tutta un’altra cosa. Nell’amicizia c’è una mutua comprensione, confidenza, una libertà che è quasi divina.
Dopo il 12 di Aprile sono stata inondata dalle parole degli amici di Jack che raccontavano di lui; dalle memorie dette e non dette della sua mamma e del suo papà; da quello che lui ha scritto; dal fortuito recording di quel dialogo core a core che aveva avuto con la sua amica… tutto questo mi ha commosso e mi ha aperto un orizzonte inaspettato di chi fosse Jack.
E lì, Jack mi è diventato compagno.
Ho una sua foto sul cruscotto della mia macchina. Siccome per lavoro viaggio tutto il giorno, lo guardo spesso e a volte gli parlo anche.
La cosa di cui sono più grata a Jack è la nostalgia che mi ha fatto nascere. Nostalgia di lui, del giovane uomo che lui stava diventando, ma ancora più profondamente nostalgia del suo cuore, di quel che di lui non muore e che ora, sono certa, se la gode là dove anch’io spero, a Dio piacendo, di ritornare”.