Sabato al liceo, per imparare a pensare

Sabato al liceo, per imparare a pensare

«Spesso le più ovvie e importanti realtà sono quelle più difficili da vedere e di cui parlare.»

Lo affermava nel 2005 lo scrittore statunitense David Foster-Wallace, mettendo in evidenza uno dei nodi più problematici della cultura di oggi: imparare a pensare.

Mossi da tale preoccupazione educativa, gli insegnanti del Liceo scientifico Tirinnanzi hanno ideato un ciclo di incontri a sfondo culturale rivolto in particolare agli studenti (ma aperto a tutta la cittadinanza). Il progetto dei “Sabati culturali” si svolgerà durante tutto l’anno scolastico e avrà cadenza mensile, il sabato mattina presso l’Aula Magna dell’Istituto.

Ecco i dettagli dei primi due appuntamenti:

Sabato 26 settembre 2015, ore 9.15

«È POSSIBILE STUDIARE E CONTEMPORANEAMENTE VIVERE?»

In un dialogo con alcuni studenti delle scuole superiori raccontato nel suo ultimo libro, il fisico-filosofo-teologo ucraino Alexander Filonenko affronta un problema cruciale per un giovane che oggi sia impegnato a scuola, ma anche sollecitato dalle mille opportunità che la vita offre: «È possibile studiare e contemporaneamente vivere?». Abbiamo invitato a discuterne con gli studenti presso il Liceo Tirinnanzi l’autore della prefazione del libro, don Francesco Braschi, Dottore della Biblioteca Ambrosiana e Presidente dell’associazione culturale Russia Cristiana. Gli abbiamo chiesto di aiutarci a capire che cosa rende interessante e affascinante per un giovane di oggi l’esperienza dello studio al liceo.

 

Sabato 10 ottobre 2015, ore 9.15

«ALLE DOMANDE PIÙ SEMPLICI NON SI FINISCE MAI DI RISPONDERE»

Sarà l’occasione di incontrare un testimone di assoluto rilievo umano e accademico, con lo scopo di esemplificare che cosa significa vivere un’esperienza di fascino e di pienezza nella conoscenza, e scoprire la possibilità che questa sia una avventura per tutti.

«Siete completamente sicuri di sapere cos’è la realtà?», si chiedeva ancora lo scrittore Foster-Wallace. Chiunque non rimanga indifferente davanti ad una domanda così provocatoria è invitato all’incontro con il prof. Marco Bersanelli, uno tra i responsabili scientifici della missione spaziale Planck dell’ESA e Docente di Astrofisica presso l’Università degli Studi di Milano, sul tema della conoscenza: «Alle domande più semplici non si finisce mai di rispondere.»