Scienziati in erba (con sedano, lenticchie, gerbere…)

Scienziati in erba (con sedano, lenticchie, gerbere…)

Scuola primaria L’Arca, classi quarte,  lezione di scienze: la fotosintesi clorofilliana. Sulla cattedra niente libri, ma pianticelle di lenticchie, foglie di sedano, un vaso di gerbere.

Il percorso si è diviso in due parti:

1)  per comprendere quali fossero i fattori “esterni” che contribuiscono allo sviluppo delle piante, i ragazzi hanno, dapprima, seminato lenticchie nei vasetti ed hanno osservato  il comportamento delle piante in situazioni differenti: senz’acqua, senza luce, fuori dalla finestra, ecc… E così è stato loro evidente che la pianta, per vivere, ha bisogno di quattro elementi necessari: luce, acqua, aria e suolo adeguati.

2) per scoprire i fattori interni, che contribuiscono allo sviluppo, hanno fatto due esperimenti:

a) hanno posto delle foglie di sedano in un piatto con dell’alcool; dopo alcuni giorni,  l’alcool era evaporato e il piatto era completamente verde. Il pigmento presente nelle foglie, la clorofilla, era “uscita” dalle foglie ed era ben evidente nel piatto, come polverina attaccata ai bordi.

b) contemporaneamente, hanno posizionato un gambo di sedano e delle gerbere, in un vaso con dell’acqua a cui era stato aggiunto dell’inchiostro, per osservare come e quanto i vasi linfatici assorbano i liquidi. Dopo alcuni giorni, abbiamo potuto osservare che il gambo delle gerbere era nero fin ben oltre la metà.

Infine insieme ai ragazzi abbiamo tratto le seguenti conclusioni: la pianta si nutre, la linfa sale dai canali fino alla foglia, cuore della pianta. Qui incontra la luce, l’anidride carbonica, catturata dagli stomi, bocchette che si trovano sulla foglia e la clorofilla che si trova dentro alla foglia. Questi quattro elementi combinati insieme producono il glucosio, che è il nutrimento della pianta.