Percorso di scuola genitori e insegnanti 2020-21

Dall’emergenza educativa all’educare nell’emergenza. La scuola tra presenza e distanza

Dall’emergenza educativa all’educare nell’emergenza. La scuola tra presenza e distanza

“Peggio di questa crisi c’è solo il dramma di sprecarla”

(Papa Francesco)

In questo lungo anno segnato dalla pandemia, da un giorno all’altro ci siamo ritrovati più fragili e insicuri e potremmo dire, con Dante, “ché la diritta via era smarrita”.

L’esortazione del santo Padre a non sprecare questo tempo ha accompagnato i nostri passi, fin dall’inizio.

La crisi sanitaria, a cui è seguita una grave crisi economica, ha fatto emergere la gravità della crisi educativa che sta colpendo la nostra società. Ma nulla sarà perduto, finché ci saranno adulti impegnati a dar vita a luoghi capaci di risvegliare il desiderio che abita il cuore di ogni uomo.

Il tentativo che facciamo, ogni giorno, è quello di fare delle nostre scuole luoghi in cui ogni alunno possa incontrare adulti capaci di desiderare tutto, di desiderare l’impossibile.

Consapevoli che non si può educare da soli, né si può educare senza essere educati, abbiamo ritenuto opportuno dar vita ad una “Scuola genitori e insegnanti” per vivere insieme un’occasione di riflessione sul nostro compito di educatori guidati dal dott. Luigi Ceriani, psicologo, psicoterapeuta, docente all’Università Cattolica di Milano, consulente delle nostre scuole da alcuni anni.

Il percorso prevede tre appuntamenti dedicati in esclusiva ai genitori e agli insegnanti delle scuole Tirinnanzi.

 

CALENDARIO DEGLI APPUNTAMENTI

I° Incontro: 11 marzo ore 21.00. DENTRO E OLTRE LA CRISI

(Introduzione del relatore sui temi che verranno trattati nel percorso)

  • L’emergenza educativa che stiamo vivendo chiede il rinnovo dell’alleanza scuola-genitori.
  • Il disagio nella e della normalità. La DAD e i nuovi metodi di insegnamento. Come ha influito nell’apprendimento dei nostri figli?
  • Quello che la scienza non dice: verso una progressiva medicalizzazione del sintomo. Come distinguere malessere e disagio?

 

II° Incontro: 25 marzo ore 21.00. LA NORMALITÀ È UNA CONQUISTA

  • La scuola deve stare al passo coi tempi. Il punto di vista degli insegnanti: cosa è cambiato nel rapporto diretto con gli studenti? Cosa è migliorato e cosa manca? (spazio a domande e interventi)
  • I disturbi dell’apprendimento (DSA, BES, ADHD): classificazione e metodi di lavoro.
  • Verso una maieutica della responsabilità. Consapevolezza e sensibilizzazione: l’educazione tra crisi morale e culturale.

 

III° Incontro:22 aprile ore 21.00. NOI SIAMO LE RELAZIONI CHE ABBIAMO

  • «Per fare un bambino ci vuole un villaggio». La pandemia ci ha fatto riscoprire lo spazio familiare e l’importanza delle relazioni. Come trasmettere questi valori ai nostri figli?
  • I bambini annusano la paura. Questo tempo chiede audacia soprattutto a noi adulti.
  • Stiamo vivendo un’anestesia emotiva. Social Network, Instagram e Tik Tok: le nuove forme di dialogo e come approcciarsi ad esse.

 

CLICCA QUI PER LA PRESENTAZIONE DEL PERCORSO

 

Solo chi avrà provveduto all’iscrizione entro il 9 marzo p.v. riceverà il link per il collegamento ai tre appuntamenti.

Vi aspettiamo!

Paola Balducci e i coordinatori delle scuole della cooperativa La Carovana